• A pochi mesi dall’avvio, il Fondo ha perfezionato il primo investimento da 10 milioni di euro nell’illuminazione della Grande Distribuzione Organizzata
  • Completato il secondo closing a 160 milioni di euro: superato l’obiettivo di raccolta di 150 milioni e incrementata la dimensione del Fondo a 175 milioni

 

Roma, 15 maggio 2017–Il Fondo Italiano per l’Efficienza Energetica (FIEE) (il “Fondo”) avvia il proprio programma di interventi investendo nell’efficientamento dell’illuminazione dei punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata. Il Fondo ha infatti recentemente perfezionato un’operazione con PlanGreen S.r.l., ESCo attiva nel settore dell’illuminazione, che prevede interventi per 10 milioni di euro nei prossimi 3 anni volti a ridurre i consumi energetici del settore della GDO.

L’amministratore delegato di FIEE Andrea Marano ha così commentato: “Siamo soddisfatti dell’operazione conclusa in partnership con PlanGreen, un operatore che ha maturato un’esperienza pluriennale in interventi di efficientamento nell’illuminazione della Grande Distribuzione Organizzata. Riteniamo che questo segmento offra enormi opportunità di crescita per le aziende del settore e di intervento per un Fondo come il nostro”.

PlanGreen ha completato più di 50 grandi progetti nella GDO e in particolare in Conad Centro Nord, con risultati sino all’80% del risparmio, verificati dai clienti, realizzati quasi esclusivamente su grandi centri, con un’attenzione particolare all’aumento di fatturato del cliente finale. In parallelo, ha sviluppato capacità d’intervento in settori turistico-alberghiero, industriale e pubblico. Con FIEE intendiamo dare un’accelerazione al nostro sviluppo commerciale e rilanciare la nostra competitività in un settore in ampia crescita”, ha affermato Paolo Pizzolante, Presidente e fondatore di PlanGreen, insieme ai consiglieri Luca Cantoresi e Antonio Di Benedetto.

Con impegni di sottoscrizione per circa 160milioni di euro sottoscritti già a dicembre, oltre le attese di raccolta di €150 milioni, il Fondo, primo operatore nel panorama italiano dedicato esclusivamente a progetti di investimento nel settore dell’efficienza energetica, prosegue nelle sue attività di investimento, ed incrementa a €175 milioni la dimensione obiettivo del Fondo.

Il presidente del Consiglio di Amministrazione di FIEE Raffaele Mellone ha così commentato: Ci eravamo posti l’obiettivo di raggiungere impegni di sottoscrizione per 150 milioni di euroma,dato il successo dell’iniziativa, abbiamo aumentato la dimensione-obiettivo a 175 milioni di euro. Importanti investitori istituzionali ci hanno dato fiducia, e stiamo lavorando con l’obiettivo di investire il capitale raccolto in partnership con solidi operatori industriali, con i quali realizzare interventi caratterizzati da significative efficienze energetiche e buoni ritorni sull’investimento. Le opportunità sono numerose e siamo all’opera nella selezione di quelle migliori”.

Il team di investimenti del Fondo sta analizzando diverse iniziative, e su alcune di esse – nell’ambito dell’illuminazione pubblica, del residenziale, e della cogenerazione industriale – è attualmente impegnato nell’attività di due diligence. L’obiettivo è sottoscrivere accordi di investimento in relazione ad altre due operazioni prima dell’estate, ed ulteriori due entro l’anno.

Stiamo riscontrando un forte interesse da parte delle ESCO attive nel settore dell’efficienza energetica che, apprezzando il nostro approccio industriale e finanziario, vedono in FIEE il Partner ideale per la realizzazione dei loro piani d’investimento. Contribuiamo quindi con competenze e capitale allo sviluppo delle iniziative con una chiara strategia di investimento”, ha concluso Fulvio Conti, membro del Consiglio di Amministrazione di FIEE.

Il settore dell’efficienza energetica rappresenta una grande opportunità per il nostro Paese, in termini di riduzione della spesa energetica, di valorizzazione delle infrastrutture, e di maggior spinta alla competitività del settore produttivo con conseguente impatto positivo sul PIL.

Il Fondo ha una durata di 12 anni ed un target di rendimento del 10-12%, derivante dal risparmio energetico conseguito per effetto degli interventi di efficientamento realizzati.

Leggi l’articolo

Pin It on Pinterest

Share This